Archivio per mese

(IN)ATTUALITÀ del PENSIERO CRITICO. Mario Colucci: Individui pericolosi, società a rischio

(IN)ATTUALITÀ del PENSIERO CRITICOCostArena

Individui pericolosi, società a rischio
Mario Colucci

Sabato 13 maggio 2017, ore 15.30 – ingresso libero
Centro Giorgio Costa, Via Azzo Gardino 48,  Bologna

 

Conferenza e dibattito a partire dai due volumi di Aut Aut 370/2016 e 373/2017.

Incontro a cura delle dott.sse Angela Peduto (psichiatra, psicoanalista, Espace Analytique, Fondation Européenne de Psychanalyse, officinaMentis) e Daniela Iotti (psicologa, psicoterapeuta, specialista in psicologia transculturale, officinaMentis)

Interviene: Dario Melossi (ordinario di Criminologia, Università di Bologna)

Modera: Francesco Di Maio (studente di Filosofia, Università di Bologna, officinaMentis)

Benché la nozione di pericolosità sia ambigua, dall’incerto statuto epistemologico, dalla natura socialmente e culturalmente costruita e all’origine di meccanismi di esclusione e di istituzioni aberranti, essa tarda a diventare oggetto di riflessione. Oggi l’idea di individuo pericoloso, comparsa nel discorso medico e giudiziario a partire dal secolo XIX, si prolunga e si diffonde come idea di rischio sociale nel pensiero politico: quali nuovi problemi teorici e quale la posta in gioco per la psichiatria e la psicoanalisi di fronte a tale nozione pervasiva di pericolosità?
La riflessione tuttavia non può limitarsi al nodo storico e teorico della pratica psichiatrica. Il passaggio dall’individuo pericoloso alla società a rischio, il moltiplicarsi delle questioni giuridiche, l’emergenza sociale e politica del “pericolo” immigrati, sono temi difficili e urgenti. Essi richiedono l’esercizio di un pensiero radicalmente critico, capace di affrontarne con chiarezza le implicazioni e gli effetti su di noi e sul nostro agire.

Scarica qui la locandina

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>