Parole chiave

Aby Warburg Adelaide Gigli Antonino Ferro Antonio Gramsci Arte dell'ascolto Attività Attività 2013 Attività 2014 Attività 2015 Attività 2016 Attività 2017 Attività 2018 Attività 2019 Attività 2020 Billie Holiday Buto Carl Gustav Jung Carlotta Ikeda cinema Clara Wieck Schumann Claudio Abbado Convegni diagnosi in psichiatria Discussione sul lavoro clinico Documentazione DSM5 Eduardo Viveiros De Castro Ernesto De Martino Eschilo Fedor Dostoevskij filosofia Formazione alla psicoterapia François Jullien Gilles Deleuze Hannah Arendt Herman Melville identità Il sogno crocevia di mondi Incontri culturali Incontri culturali 2013 incontri culturali 2014 Incontri culturali 2015 incontri culturali 2016 Incontri culturali 2017 Incontri culturali 2018 incontri culturali 2019 Incontri culturali 2020 Jacques Lacan Joseph Conrad Laura Betti Letteratura e psicoanalisi Lettura di testi psicoanalitici Lucrezia Borgia Lucrezio Ludwig Binswanger Margherita Luisa D'Orléans Marin Marais Mario Perniola Mauro Mancia Medea Michel Foucault musica e psicoanalisi narcisismo Nascita della clinica Nikos Kazantzakis Pascal Quignard Paul Celan perversioni Pier Paolo Pasolini poesia Polifonia del femminile Port-Royal psicopatologia Remo Bodei René Char Roberto Beneduce Sabina Spielrein Sainte Colombe Sigmund Freud Simone Weil Socrate sogno Spazio Aperto Supervisione teoria della tecnica terrorismo Testi in linea Thomas H. Odgen transfert trasvestitismo trauma V.E. von Gebsattel W. Blankenburg Walter Benjamin Wilfred Bion

Archivio per mese

Laura Betti: la maschera e le parole

Laura Betti: la maschera e le parole
Il doppio gioco di una pupattola-marlene

giovedì 9 giugno 2016 h 18-20

Centro Documentazione delle Donne

Convento di Santa Cristina, via del Piombo 5, Bologna
info: 051 4299 411

Interverranno Francesca Ballico, Elena Bucci e Cira Santoro

LB PPP 8.1

Pupattola bionda o tragica Marlene? È Pasolini il primo a porsi la domanda, a svelare il doppio gioco dell’attrice, parlare di maschere e di ruoli che erano uno l’opposto dell’altro.
Laura Betti giocava il suo personaggio imprevedibile, eccessivo, generoso anche fuori dalla scena. In realtà è stata un’attrice consapevole che ha costruito la sua carriera con raffinata intelligenza.  Le abbiamo dedicato due spettacoli: Bimba di Elena Bucci e Pupattole di Francesca Ballico con musiche di Luisa Cottifogli e Camilla Missio. Durante il lavoro abbiamo scoperto le sue doti di scrittrice, il suo linguaggio umoristico, capace di improvvisi affondi poetici. Daremo tracce della sua vita nell’arte e dei nostri inseguimenti teatrali. Leggeremo alcuni dei suoi brani, incrociandoli con ritratti che registi e poeti le hanno dedicato. Racconteremo il legame con Pasolini, che riempiva la vita di arte, creatività e poesia. Cira Santoro parlerà di Casalecchio, dei luoghi dell’infanzia e del teatro che le è stato intitolato.

Scarica qui la locandina dell’evento

Scarica qui una breve biografia di Laura BettiLogo Ca' Rossa - generico scritta nera

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.