Parole chiave

Aby Warburg Adelaide Gigli Antonino Ferro Antonio Gramsci Arte dell'ascolto Attività Attività 2013 Attività 2014 Attività 2015 Attività 2016 Attività 2017 Attività 2018 Attività 2019 Attività 2020 Billie Holiday Buto Carl Gustav Jung Carlotta Ikeda cinema Clara Wieck Schumann Claudio Abbado Convegni diagnosi in psichiatria Discussione sul lavoro clinico Documentazione DSM5 Eduardo Viveiros De Castro Ernesto De Martino Eschilo Fedor Dostoevskij filosofia Formazione alla psicoterapia François Jullien Gilles Deleuze Hannah Arendt Herman Melville identità Il sogno crocevia di mondi Incontri culturali Incontri culturali 2013 incontri culturali 2014 Incontri culturali 2015 incontri culturali 2016 Incontri culturali 2017 Incontri culturali 2018 incontri culturali 2019 Incontri culturali 2020 Jacques Lacan Joseph Conrad Laura Betti Letteratura e psicoanalisi Lettura di testi psicoanalitici Lucrezia Borgia Lucrezio Ludwig Binswanger Margherita Luisa D'Orléans Marin Marais Mario Perniola Mauro Mancia Medea Michel Foucault musica e psicoanalisi narcisismo Nascita della clinica Nikos Kazantzakis Pascal Quignard Paul Celan perversioni Pier Paolo Pasolini poesia Polifonia del femminile Port-Royal psicopatologia Remo Bodei René Char Roberto Beneduce Sabina Spielrein Sainte Colombe Sigmund Freud Simone Weil Socrate sogno Spazio Aperto Supervisione teoria della tecnica terrorismo Testi in linea Thomas H. Odgen transfert trasvestitismo trauma V.E. von Gebsattel W. Blankenburg Walter Benjamin Wilfred Bion

Archivio per mese

(In)attualità del pensiero critico. Seminario permanente. François Jullien

(IN)ATTUALITÀ del PENSIERO CRITICO

Seminario permanente autunno 2015

Riprendono i lavori del Seminario permanente. I prossimi due incontri si terranno il secondo lunedì di ottobre (12 ottobre) e di novembre (9 novembre). Dopo i primi sei mesi dedicati alla Storia della Follia di Michel Foucault, ispirati dal modo di procedere dello stesso Foucault che non teme mai di inoltrarsi in sentieri inaspettati, ne prenderemo uno che volge a oriente.

Daniele Barbieri (filosofo e semiologo) ci presenterà il lavoro di François Jullien, sinologo e filosofo. Egli usa il pensiero classico cinese per osservare quegli aspetti del nostro pensare che a noi restano invisibili perché “troppo vicini”. Attraverso le sue analisi nozioni come quelle di ragione, di legge, di libertà, di ideale, che diamo normalmente per scontate e universali, si rivelano conseguenze del pensiero di Platone, a loro volta legate alla nostra specifica struttura del linguaggio, ben differente da quella cinese. Questo ha alcune interessanti ricadute anche sulla fondazione della pratica psicoanalitica.

Il Seminario prosegue grazie alla collaborazione con l’organizzazione CostArena, a cui va la nostra gratitudine.

L’appuntamento è presso il centro culturale G. Costa, via Azzo Gardino 48, Bologna, con inizio alle ore 21. Comunicheremo più avanti quale sala ci ospiterà. La partecipazione è gratuita. Le persone che non hanno mai partecipato e che sono interessate a farlo sono pregate di iscriversi tramite una mail. Poiché la scelta degli spazi dipende dal numero di persone iscritte, ci auguriamo che l’iscrizione corrisponda ad un reale interesse e ad una effettiva possibilità di partecipare.

Il pensiero critico di François Jullien: scarica qui l’abstract dei due incontri

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.